Incontri interparrocchiali in Oratorio

Don Raffaele Maiolini

Nato a Brescia il 1 aprile 1972,  cresciuto a Ome, ridente paese della Franciacorta, nella zona collinare a 15 km dalla città. Nel 1986 è entrato nel seminario diocesano di Brescia, maturando il diploma presso il Liceo Classico “A. Zammarchi” e il baccalaureato in Teologia presso l’Istituto Teologico “Paolo VI”.
E' diventato presbitero diocesano il 14 giugno 1997. Per i primi due anni di ministero è stato vicario parrocchiale a tempo pieno a Rezzato san Carlo (dal 1997 al 1999), iniziando, poi, nel 2000, su chiamata del Vescovo mons. Bruno Foresti, a frequentare la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano per diventare docente di teologia fondamentale. In quel primo anno ha continuato ad essere vicario parrocchiale a Rezzato san Carlo; durante il prosieguo degli studi a Milano, poi, è stato vicario parrocchiale festivo a Pompiano (dal 2000 al 2003), fino al conseguimento della Licenza in Teologia Fondamentale.
Ho terminato gli studi accademici a Roma, presso la Pontificia Università Gregoriana. Durante gli studi a Roma, è stato vicario festivo presso le parrocchie di Borgo Piave e Borgo s. Maria a Latina (dal 2003 al 2005), fino al conseguimento del dottorato in Teologia Fondamentale. Rientrato a Brescia dopo il dottorato, dall’anno accademico 2005-2006 ha iniziato a insegnare Teologia Fondamentale presso l’Istituto “Paolo VI” del Seminario di Brescia e Introduzione alla Teologia e questioni di Teologia Fondamentale presso i corsi di laurea delle Facoltà di Lettere e Filosofia e di Scienze linguistiche e letterature straniere dell’Università Cattolica di Brescia; dall’anno successivo ha iniziato a insegnare anche Introduzione al Mistero di Cristo presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Brescia. Ha sempre accompagnato il ministero della docenza con quello pastorale.
Per questo, non solo continua ad essere disponibile per incontri serali di formazione adolescenti, giovani, genitori, catechisti nelle diverse parrocchie della Diocesi, ma ha anche esplicitamente chiesto al Vescovo di avere un impegno pastorale stabile, non occasionale.

Incontri interparrocchiali in Oratorio a Salò 2017

Programma:

 

La Bibbia, il testo che è la parola di Dio

Questo corso biblico intende presentare e chiarire alcune delle questioni essenziali della Bibbia in modo da offrire i criteri fondamentali per poter leggere e interpretare correttamente questo testo. Due sono le problematicheche si riferiscono alla Bibbia:

  1. Quelle legate al testo biblico, che verrà affrontato nel primo incontro: da dove viene la Bibbia? Che cosa racconta? Sono stati persi dei libri della Bibbia nel passato? Come è arrivata la Bibbia alla nostra era e nella nostra lingua? Quanto vicino ai manoscritti originali sono le traduzioni moderne? Se le Scritture furono scritte in un periodo di circa 1500 anni (dal 1400 a.C. al 100 d.C. all’incirca), tramandate per 2000 anni, e tradotte in migliaia di lingue, ci sono alterazioni? Come si è arrivati dalla storia raccontata al testo oggi utilizzato?
  2. Quelle legate alla Bibbia come Parola di Dio, che verranno affrontate nei successivi altri 2 incontri: Perché si ritiene che questo testo sia “Parola di Dio”? Come può un testo scritto da uomini essere anche “Parola di Dio”? In che modo Dio avrebbe parlato attraverso gli scritti di questi uomini? Che cosa è veramente “ispirato”? Che cosa, cioè, si ha da ritenere come la “verità” (divina) attestata in questi testi scritti da uomini?

  3. Alla luce di queste questioni, sarà possibile comprendere quali siano i criteri per interpretare un testo biblico (ultimi 2 incontri): Come “leggere” in una pagina biblica la “verità” che essa vuole comunicare? Che cosa imparare dal modo cristiano di leggere la Bibbia?

​PDF locandina >


AUDIO